Tradizione

La storia della famiglia e della tenuta sono strettamente intrecciate tra loro dal 1851. La proprietà dell’arciduca Ranieri d’Austria, viceré di Veneto e Lombardia, è giunta per successione diretta all’attuale proprietario, conte von Kuenburg, passando per la principessa di Campofranco.

Preziosa eredità

Enrico Lucchesi Palli, principe di Campofranco, intorno al 1892 portò in Alto Adige, dai suoi possedimenti siciliani, alcuni vitigni di Moscato Rosa che, trapiantati in una posizione più calda sulle rive del Lago di Caldaro, sarebbero diventati un tesoro prezioso per l’azienda.

Da questo vitigno, oggi rarissimo in tutto il mondo, nelle cantine di Castel Sallegg si ricava il pregiato Moscato Rosa, uno dei vini migliori dei conti di Kuenburg.

Le vigne sono diventate la maggiore risorsa della famiglia e il punto di partenza per la produzione di vini eccellenti.

Non solo la vite mette radici

Castel Sallegg vanta una tradizione enologica ancora più antica. La “cantina situata in profondità” risale a 1000 anni fa ed è la prova tangibile della secolare attività vinicola. Grazie alla temperatura costante tutto l’anno, svolge un ruolo significativo nell’affinamento dei suoi nettari.

lg md sm xs
ich bin volljährig / sono già maggiorenne / I am of legal drinking age